Il Movimento Consumatori Toscana e il Comitato Pendolari Valdarno Direttissima insieme per la linea ferroviaria aretina.

04/03/2024 Armando Mansueto

Il Movimento Consumatori Toscana e il Comitato Pendolari Valdarno Direttissima insieme per la linea ferroviaria aretina.

“Da tempo ognuna delle nostre due realtà sono con e a sostegno dei pendolari della linea ferroviaria aretina, per tutti i disservizi che ormai sono diventati costanti e quotidiani – affermano Benedetto Tuci, presidente del MC Toscana e Maurizio Da Re, portavoce del Comitato Pendolari Direttissima Valdarno – la situazione è diventata insostenibile ed è per questo che abbiamo deciso di unire le nostre voci e forze con il fine di farci sentire e di pretendere il rispetto dei pendolari e del contratto di servizi che la Regione Toscana ha stipulato con Trenitalia”.

“Come primo atto comune chiediamo l’audizione urgente alla IV Commissione Consiliare Territorio, ambiente, mobilità, infrastrutture, insieme a Rfi e Trenitalia – aggiungono Tuci e Da Re – nella seduta preannunciata dai consiglieri regionali Lucia De Robertis, presidente della stessa commissione, e Vincenzo Ceccarelli, capogruppo Pd. È arrivato il momento di individuare le soluzioni per provare a risolvere i disagi e disservizi, che i pendolari del Valdarno e di Arezzo stanno subendo sempre più da oltre un anno, senza vedere impegni concreti da parte di Ferrovie e della stessa Regione”, concludono Benedetto Tuci, presidente del MC Toscana e Maurizio Da Re, portavoce del Comitato Pendolari Direttissima Valdarno

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,