ELETTRICITA’ E GAS. ECCO LE NOSTRE PROPOSTE ALL’ARERA

ELETTRICITA’ E GAS. 

MOVIMENTO CONSUMATORI: NECESSARIO DISTINGUERE MOROSI INCOLPEVOLI DA QUELLI INTENZIONALI. 

ECCO LE NOSTRE PROPOSTE ALL’ARERA

Nel corso dell’audizione di oggi con l’Autorità di Regolazione per l’Energia Reti e Ambiente, Movimento Consumatori ha avanzato alcune proposte sull’annoso problema della morosità degli utenti di elettricità e gas.

Secondo l’associazione è necessario che la morosità incolpevole (l’impossibilità di provvedere al pagamento delle bollette a causa della perdita o della consistente riduzione del reddito del nucleo familiare) sia trattata rispetto a quella intenzionale (l’inadempimento volontario dell’obbligazione degli importi dovuti dal cliente finale) in modo sostanzialmente diverso.

“Nel caso di morosità incolpevole, proponiamo l’accesso ad un fondo creato ad hoc per queste circostanze – spiega Ovidio Marzaioli, vicesegretario generale e responsabile del settore Energia MC –  inoltre chiediamo che venga allungata a 30 giorni l’applicazione degli interessi di mora dalla scadenza della bolletta. In merito alla morosità intenzionale, sollecitiamo invece una razionalizzazione del sistema indennitario con la creazione presso il Sistema Informativo Integrato dell’Acquirente Unico, di una banca dati (gestita quindi da società pubblica), dove i morosi intenzionali siano registrati attraverso criteri selettivi di ingresso e con determinati criteri di temporaneità di permanenza”.

Gente che aiuta la Gente… Buona Cicogna: Lungarno Soderini, 2 Firenze 11-12-13 luglio c.a.

“Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai per una selva oscura, ché la diritta via era smarrita.”

“Ahi quanto a dir qual era è cosa dura esta selva selvaggia e aspra e forte che nel pensier rinova la paura!”

Oggi, esta “Selva selvaggia” si chiama Infosfera ed include sia il cyberspazio (internet, telecomunicazioni digitali) sia i media classici.

Non si distingue tra la vita on line e quella ofline, siamo immersi in un eterno presente, la generazione “Z” è nata online e non concepisce una realtà al di fuori dell’Infosfera.

Chi ha il dovere e come di raccontare a questa generazione la vita tradizionale (ofline), la vita fatta di valori semplici, forti e calorosi, valori culturali importanti per far vincere anche on line la forza empatica dell’umanità.

Come trovare la diritta via, come superare la paura di questa selva selvaggia che si ingrandisce continuamente diventando sempre più fitta.

In un borgo della Toscana un gruppo di giovani si mettono in cammino per prendere coscienza della realtà e per cercare di trovare la diritta via.

Nuovi amici e grandi incontri li attendono, ma hanno compreso che solo così supereranno la paura e troveranno il loro futuro.

Una Cicogna simbolo di nascita e di rinnovamento è la loro bandiera ed il loro augurio per tutti è Buona Cicogna.

LA NUOVA CLASS ACTION È LEGGE. 

MOVIMENTO CONSUMATORI: BENE SU AZIONE DI CLASSE, INSPIEGABILI MODIFICHE PEGGIORATIVE DELLE AZIONI COLLETTIVE INIBITORIE

Via libera del Senato al disegno di legge sulla class action che sposta la disciplina delle azioni collettive risarcitorie dal Codice del consumo al Codice di procedura civile, estendendone l’applicazione ad ogni illecito seriale. 
Il giudizio di Movimento Consumatori in merito al nuovo provvedimento è positivo sulle azioni di classe, negativo sull’azione inibitoria che registra inspiegabili passi indietro.
L’associazione ritiene che l’impianto complessivo della legge rappresenti sotto molti profili un passo in avanti per rendere efficiente la class action che ad oggi, ad un decennio dalla sua approvazione, risultava uno strumento inadeguato per la tutela della correttezza del mercato e dei diritti dei cittadini lesi da illeciti seriali.

In particolare, MC ritiene che l’allargamento dei confini dell’azione, la possibilità di comunicare l’adesione anche successivamente alla sentenza di accoglimento e la regolamentazione della fase di liquidazione del danno, rappresentino importanti miglioramenti e, soprattutto, riconosce a questo Governo (al contrario di quello passato) di aver avuto il coraggio di portare a compimento una riforma di cui il Paese aveva necessità oramai da troppo tempo.

Giudizio completamente diverso invece rispetto all’impatto della riforma sulla disciplina dell’azione collettiva inibitoria che questa legge non ha migliorato né potenziato, restituendo uno strumento di ben più difficile utilizzo rispetto a quello attualmente vigente. Mentre l’azione di classe si è rivelata uno strumento inefficiente, le azioni inibitorie a tutela degli interessi collettivi dei consumatori hanno consentito il raggiungimento di ottimi risultati e la prevenzione di molti illeciti. Sarebbe stato opportuno tenere ferma tale disciplina ed estenderla ad illeciti diversi da quelli consumeristici. L’attuale formulazione dell’azione inibitoria collettiva approvata limita invece in maniera irragionevole l’efficacia dello strumento, con il rischio di rendere quasi impossibile la tutela collettiva d’urgenza che in questi anni ha consentito ad associazioni, quali MC, di ottenere importanti risultati a vantaggio di milioni di consumatori, inibendo comportamenti illeciti di vasta scala quali, ad esempio, quelli relativi all’anatocismo bancario e alla fatturazione a 28 giorni.

“Auspichiamo – afferma Alessandro Mostaccio, segretario generale MC – che il Governo voglia attuare al più presto la riforma della class action, ed aprire un confronto con le associazioni rappresentative per individuare alcuni indispensabili correttivi necessari per assicurare l’efficacia delle azioni inibitorie, accogliendo ora la nostra disponibilità di collaborazione purtroppo non considerata in fase di approvazione della proposta di legge”.

Buona Cicogna – Seconda Giornata

Il 29 e 30 giugno al Castello della Cicogna di Terranuova è in programma l’iniziativa dal titolo “Buona Cicogna”, organizzata dallo Sportello dei Cittadini, dal Movimento Consumatori e dall’ASD Cicogna. Una due giorni all ‘insegna di una riflessione spirituale ed economica alla ricerca di valori condivisi al fine di costruire una società multiculturale senza pregiudizi.

Read more

Buona Cicogna – Prima Giornata

Il 29 e 30 giugno al Castello della Cicogna di Terranuova è in programma l’iniziativa dal titolo “Buona Cicogna”, organizzata dallo Sportello dei Cittadini, dal Movimento Consumatori e dall’ASD Cicogna. Una due giorni all ‘insegna di una riflessione spirituale ed economica alla ricerca di valori condivisi al fine di costruire una società multiculturale senza pregiudizi.

Read more